CHI SIAMO

Il Centro Studi Semi di Melo, nato dalla collaborazione tra Fondazione Exodus Comunità Casa del Giovane, svolge numerose attività di formazione e ricerca sull'infanzia e l'adolescenza.


La mission del Centro Studi Semi di Melo


L’obiettivo di Semi di Melo è quello di fornire mappe e punti di riferimento dedicati ai genitori e agli insegnanti, per aiutare i ragazzi nella traversata forse più delicata della loro vita.

Non a caso, nella prefazione del libro "Selfie - Istantanee dalla generazione 2.0", realizzato dai ricercatori del Centro Studi Semi di Melo, Don Antonio Mazzi ha scritto:

Semi di Melo è un progetto che nasce dalla collaborazione tra Fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi e Comunità Casa del Giovane per esplorare questo oceano dell'adolescenza: una fase della vita dinamica e in continuo mutamento, senza confini e attraversata da passioni fortissime, da cui si emerge come persone adulte, ma in cui ci si può perdere.

Questo centro di ricerca nasce quindi nella consapevolezza che sia doveroso interrogarci prima di tutto sul nostro vivere, sul nostro essere accanto ai giovani, su quanto essi 'sentano' i messaggi che noi trasmettiamo loro, su che cosa significhi realmente incontrarli. Perché nell'incontro e nel nostro stare con loro non conta ciò che si dà, ma quanto amore si mette nel dare e soprattutto quanto loro percepiscano e sentano questo amore. (cit.)


Metodo di ricerca e filosofia operativa


Semi di Melo affronta questa sfida con un approccio rigoroso e quantitativo, promuovendo iniziative come "Progetto Selfie". In particolare: l’approccio scientifico nella somministrazione ed elaborazione dei questionari, ottenuto grazie alla collaborazione del Bicocca Applied Statistics Center, viene coniugato con l’approccio pedagogico, che si può ottenere solo con il coinvolgimento della scuola, intesa come comunità di docenti, genitori e studenti.

I dati, così raccolti, sono a disposizione di chiunque voglia farne oggetto di una ricerca scientifica o disegnare progetti di intervento sociale sulla scuola e sul territorio, ma per Statuto non potranno mai essere oggetto di “compravendita” e non potranno mai essere utilizzati a scopi commerciali.

Questo è lo spirito di Semi di Melo.